PRIMO CONCORSO "IL MIGLIOR PANE AGRI.BIO" - 2013

CATEGORIA PANIFICATORI HOBBISTI

1° POSTO

"Ciabatta" - Bisoglio Luigina

 

3° POSTO

"Pane dolce" - Bisoglio Luigina

RELAZIONE DI INTERPRETAZIONE - "CIABATTA"

CRISTALLIZZAZIONE SENSIBILE AL CLORURO DI RAME

PRINCIPIO - L’analisi si basa sullo studio qualitativo delle forme di cristallizzazione che appaiono a seguito dell'evaporazione di una soluzione acquosa di cloruro di rame, dopo l'aggiunta della sostanza da analizzare. La formazione e la disposizione dei cristalli durante il processo di cristallizzazione sono notevolmente influenzate dalla natura di tale sostanza e consentono di evidenziarne le qualità vitali più “sottili”, legate alle forze formatrici, e quindi di valutare il prodotto nella sua totalità (metodi di analisi olistici).

 

METODO - Si lascia evaporare in una cabina a condizioni termoigrometriche stabilite la soluzione al 10% di cloruro di rame (CuCl2 diidrato forma II) con la sostanza da analizzare in opportuna concentrazione dentro una capsula petri. A cristallizzazione avvenuta (12-15 ore) si valutano i risultati.

 

INTERPRETAZIONE - L’interpretazione si effettua comparando la singola immagine del campione con quella della sua forma-tipo (immagine “ideale” di riferimento nell’archivio del laboratorio) o per comparazione tra i diversi campioni. Si valutano separatamente la struttura e la tessitura dell’immagine ottenuta.

 

STRUTTURA - Con riferimento all’immagine ideale della sostanza analizzata si divide il reticolo cristallino in tre parti:

1. zona centrale, dalla quale partono i fasci di cristallizzazione (caratterizzata dai vacuoli);

2. zona mediana;

3. zona periferica (anello circolare esterno).

 

TESSITURA - Si valuta l’aspetto globale dell’immagine, la forma e intensità dei fasci cristallini, la loro omogeneità, la morfologia degli aghi e l’eventuale presenza di forme particolari o di anomalie

Struttura unicentrata e con ottima simmetria rispetto al centro. Origine ben posizionata quasi al centro della capsula.

Vacuoli ben presenti, simmetrici, pieni con formazioni annodate all’interno. Ottima proporzione tra le zone.

La trama nella zona mediana è caratterizzata da correnti dei fasci cristallini abbastanza intense con uno sviluppo non perfettamente omogeneo, che manifesta delle correnti di crescita preferenziali.

Nella corona del campo periferico si nota ottima uniformità e sviluppo della trama più fine con una leggera presenza di depositi bianchi.

La tessitura è abbastanza fitta e l’inserzione dei fasci secondari rispetto al ramo principale è ad angolo acuto.

Si tratta di un campione dotato di buone forze vitali e ottimi equilibrio ed armonia.

 

Un’ulteriore strumento quantitaivo di classificazione delle immagini è costituito dall’indice di Hann, che è funzione della media aritmetica delle caratteristiche dell’immagine.

 

Indice di Hann: 91/100

PAGINA FACEBOOK:

PROFILO SU TRIPADVISOR:

FOTO E GRAFICA: